You are here

ASSE, FISSO DINAMICO

ASSE, FISSO - Albero fissato al carrello di testa, attorno al quale gira una ruota.

ASSE, ROTANTE - Albero fissato a una ruota e in grado di ruotare sui cuscinetti fissati al carrello di testa.

DURATA DEI CUSCINETTI - La durata B-10 di un cuscinetto anti-attrito è la durata minima prevista, in ore, del 90% di un gruppo di cuscinetti utilizzati a una data velocità e con un determinato carico.

CUSCINETTO, LUBRIFICATO A VITA - Cuscinetto anti-attrito dotato di guarnizioni di tenuta e di un grasso ad elevata resistenza all'ossidazione che ne permettono il funzionamento senza lubrificazioni successive per un tempo pari o superiore alla durata B-10 specificata.

BLOCCO, CARICO - Gruppo sospeso alle funi di sollevamento e formato da gancio, perno, cuscinetti, pulegge, spine e telaio. In un blocco di "tipo corto", il gancio e le pulegge sono montati sullo stesso elemento, detto perno. Nei blocchi di "tipo lungo", il gancio e le pulegge sono montati su elementi separati. (L'elemento di supporto delle pulegge è detto spina delle pulegge, mentre quello di supporto del gancio è detto perno di articolazione.)

BLOCCO, SUPERIORE - Gruppo fisso formato da pulegge, cuscinetti, spine e telaio, situato sulle traverse dei carrelli e destinato a sostenere il blocco di carico e il carico stesso mediante le funi.

CARRELLO - Carrello di testa corto e fissato all'estremità di una trave (o a un elemento di collegamento se si utilizza più di un carrello per trave). Questo tipo di carrello di testa viene utilizzato quando su una gru occorrono più di quattro ruote a causa della configurazione delle vie di corsa.

CARRELLO, DI EQUALIZZAZIONE - Carrello di testa corto e fissato in modo flessibile a una trave (o a un elemento di collegamento) mediante una spina sulla quale il carrello può oscillare per equalizzare il carico sulle due ruote del carrello stesso. Tale configurazione utilizza un fissaggio di testa molto rigido fra le travi.

CARRELLO, FISSO - Carrello di testa corto collegato rigidamente a una trave. Fra le travi viene utilizzato un fissaggio di testa flessibile, per consentire l'equalizzazione dei carichi delle ruote tramite una deflessione torsionale delle travi stesse e una flessione del fissaggio di testa.

FRENO, a CORRENTE PARASSITA - Dispositivo per il controllo della velocità del carico nella direzione di sollevamento o abbassamento mediante l'inserimento di un carico supplementare sul motore elettrico. tale carico deriva dall'interazione fra i campi magnetici prodotti nelle bobine dello statore e le correnti indotte nel rotore.

FRENO, di STAZIONAMENTO - Freno ad attrito per ponti e carrelli inserito automaticamente quando l'alimentazione elettrica della gru si interrompe.
CAMPANATURA - Leggera curvatura verticale verso l'alto impressa alle travi per compensare parzialmente la deflessione dovuta al carico nominale e al peso dei componenti della gru.

SPAZIO LIBERO - Distanza minima fra qualunque parte di una gru e il punto di ostacolo più vicino.

MEZZI DI FRENATURA DI CONTROLLO - Metodo di controllo della velocità di abbassamento del carico mediante la sottrazione di energia al carico in movimento o la fornitura di energia nella direzione opposta.

CONTROCORRENTE - Metodo di controllo in cui la potenza fornita al motore elettrico viene invertita per generare una coppia contraria al senso di rotazione del motore stesso.

DINAMICO - Metodo di controllo della velocità in cui il motore elettrico viene utilizzato come un generatore e l'energia così prodotta viene dissipata in opportune resistenze.